Cura della sensibilità dentale

Cura della sensibilità dentale

La sensibilità dentale, nota anche come ipersensibilità dentinale, è una condizione comune caratterizzata da dolore o disagio nei denti in risposta a stimoli specifici, come il freddo, il caldo, i dolci, gli acidi o la pressione durante la masticazione. La sensibilità può essere temporanea o persistente e può interessare uno o più denti.

Attraverso una visita specialistica, i dentisti del nostro Studio a Roma AXA saranno in grado di capire quali sono le cause di un’eccessiva sensibilità, per poi prevedere un piano di desensibilizzazione dentale adeguato.

Sensibilità dentale: le cause

Molteplici sono le cause della sensibilità dentale. Ad esempio, può essere la conseguenza dello smalto usurato – causato da uno spazzolamento vigoroso o dall’uso di dentifrici troppo aggressivi, nonché dal consumo eccessivo di cibi e bevande acide – che espone la dentina sottostante, rendendo i denti sensibili agli stimoli.

Tra le cause troviamo anche la recessione gengivale. La retrazione delle gengive, infatti, può esporre le radici dei denti, che non sono protette dallo smalto e sono quindi più sensibili. Anche le carie possono erodere lo smalto e la dentina, causando sensibilità e dolore.

Altri possibili fattori di rischio sono:

  • Fratture dentali. Una frattura del dente può esporre la dentina o la polpa, rendendo il dente sensibile.
  • Riempimenti deteriorati. I riempimenti vecchi o danneggiati possono permettere agli stimoli di raggiungere la dentina o la polpa.
  • Bruxismo. Il digrignamento dei denti può causare l’usura dello smalto e aumentare la sensibilità dentale.
Desensibilizzazione dentale: trattamento e cura

Sensibilità dentale: i rimedi

A seconda della causa, suggeriamo diverse opzioni di trattamento. Tutte le terapie derivano da un’attenta analisi della salute del cavo orale, grazie alla quale è possibile prevedere il percorso di cura specifico ed efficace.

Quando ci troviamo di fronte a un caso di sensibilità dentale è possibile, innanzitutto, usare un dentifricio desensibilizzante che contiene agenti che bloccano i tubuli della dentina, riducendo la l’ipersensibilità. Inoltre, è bene anche applicare un gel, schiuma o vernice al fluoro sui denti sensibili per rafforzarne lo smalto e ridurre il fastidio.

Se la sensibilità è causata da carie, fratture o erosione dello smalto, possiamo applicare un materiale di bonding o eseguire un’otturazione per proteggere la dentina esposta e ridurre la sensibilità.

Quando, invece, ci troviamo di fronte a un caso di recessione gengivale, potremmo decidere di eseguire un innesto di gengiva per coprire le radici esposte e ridurre la sensibilità. Infine, nei casi di bruxismo che portano a ipersensibilità dentinale, consigliamo di utilizzare un dispositivo di protezione notturno: in questo modo, è possibile evitare ulteriori danni ai denti, nonché porre fine all’eccessiva sensibilità.

Orario di Apertura

Dal Lunedì al Venerdì
Mattina
9.00 - 13.00
Pomeriggio
14.30 - 19.30

Lo Lo Studio Dentistico di Pierpaolo Alonzo risponde, in breve tempo, a tutte le richieste. Se non trovi il trattamento che cerchi o vuoi prendere un appuntamento, compila il modulo qui sotto.

Modulo di Contatto

Facci sapere cosa pensi. Hai una domanda da farci? Chiedi pure.
Studio dentistico Roma AXA | Pierpaolo Alonzo
× Contattaci su WhatsApp